Cosa serve per preparare un trasloco

carrello saliscale

Il segreto per affrontare un trasloco nel migliore dei modi e senza stress è avere un METODO! Questo è il primo consiglio fondamentale che sentiamo di darti per partire con il piede giusto con il tuo trasloco.

Che cosa è indispensabile per un trasloco?

Come prima cosa è necessario munirsi di un abbondante numero di scatole e scatoloni di diverse dimensioni: per risparmiare può tornare utile chiederli ai supermercati o farne scorta quando si va a fare la spesa. Solitamente gli scatoloni dei negozi di alimentari sono di un cartone resistente e spesso.

Per chiudere ed imballare gli scatoloni è necessario munirsi di scotch da imballaggio, quello marrone per capirci, e di pennarelli per nominare le scatole in modo da distinguerli in base al contenuto. Inoltre per gli oggetti particolarmente fragili e delicati sarebbe utile procurarsi dei fogli di pluriball, ovvero la carta a bolle, o di fogli di giornale. Per rendere il trasloco più metodico e ordinato sarebbe ottimo munirsi di un taccuino per segnare il contenuto di ogni scatola e il numero di esse.

Adesso che abbiamo tutto il materiale per partire può iniziare la fase di pianificazione: con l’imballaggio è sempre consigliabile partire con la stanza meno utilizzata, per non stravolgere fin da subito i ritmi della famiglia e le abitudini. L’organizzazione di un trasloco richiede sempre qualche giorno, se non addirittura qualche settimana, pertanto è consigliabile prendersi tutto il tempo necessario programmandolo con metodo.

Ogni scatolone deve contenere tutti gli oggetti di un stanza in modo che, una volta portati in casa nuova, sia più facile riposizionarli nella vecchia stanza e posizione.

Tutte le stoviglie della cucina devono essere imballate accuratamente con il pluriball o i giornali, che servono per lo più per riempire le cavità (come ad esempio di bicchieri, pentole etc) e all’esterno dello scatolone è bene apporre la scritta “fragile”, in modo da trattare questi più delicatamente di altri durante il carico/scarico della merce.

Gli oggetti di particolare valore è bene metterli tutti in una scatola che terrete sempre sotto controllo o che trasporterete voi stessi nella nuova abitazione.
Gli indumenti vanno riposti all’interno di buste trasparenti in scatoloni; è consigliabile naturalmente imballare prima i vestiti della stagione non in corso!
E per trasportare tutte le scatole e scatoloni? Come fare?

Problema più grande è: e per smontare e rimontare il mobilio a chi rivolgersi.

Esistono dei veri e propri professionisti del trasloco e della movimentazione dei carichi che hanno in dotazione dei particolari carrelli per scale elettrici.

Con questi carrelli saliscale è facile e pratico trasportare su scala merci di grande portata, fino a 310 kilogrammi, senza alcun rischio né per l’operatore e né per la vostra merce. Il carrello per scale è l’ideale per trasportare tutti vostri delicati elettrodomestici come lavatrice, lavastoviglie, frigorifero, asciugatrice, condizionatore, televisione etc.

Inoltre voi stessi non rischierete di farvi del male, di cadere per le scale o di infortunarvi; in quanto chi non è abituato a questo tipo di lavori può essere vittima di strappi muscolari, di cadute, slogature etc: meglio affidarsi ad un professionista.

È inoltre opportuno distinguere dalla altre una scatola o una borsa dove riporre tutte le cose indispensabili e che devono essere “a portata di mano”.

Seguendo questi facili consigli, il trasloco sarà un gioco da ragazzi!