Decalcificante per macchine da caffè: i migliori del 2021

Una corretta e periodica manutenzione è essenziale per mantenere la macchina da caffè in salute e per continuare a produrre le deliziose tazzine di caffè che faceva da appena acquistata.

Le soluzioni per decalcificarla sono innumerevoli, disponibili in diversi formati e prodotte da tante diverse aziende. Insomma, è facile rimanere confusi. A seguire ti lasciamo le nostre opinioni sui migliori decalcificanti per macchine da caffè sul mercato.

CARE + PROTECT Rapid descaler

Questa confezione da 6 di anticalcare dell’azienda CARE + PROTECT è facile da usare ed è consigliata per tutte le macchine da caffè, ma anche per i bollitori dell’acqua.

Si presenta come una polvere ed è in bustine per renderlo compatto, facile da conservare e di lunga durata. La formula è abbastanza aggressiva da rimuovere tutte le incrostazioni di calcare, ma non così tanto da corrodere le parti plastiche come fa l‘aceto.

È anche biodegradabile e privo di fosfati, il che lo rende delicato, ecologico e un’ottima soluzione disincrostante per la normale manutenzione della macchina da caffè.

EcoDescalk

L’EcoDescalk è un’altra opzione decalcificante biodegradabile, senza fosfati e senza OGM. È inodore ed efficace contro la rimozione delle incrostazioni di calcare tipiche delle macchine da caffè.

Questa soluzione decalcificante è semplice da usare e la confezione include 9 dosi. Lo consigliamo perché è a basso costo e non richiede alcuna conoscenza approfondita per usarlo.

Questo detergente non solo funziona bene nel ridurre la formazione di calcare e il rischio di batteri, ma non lascia alcun sapore o odore dopo l’uso.

De’Longhi EcoDecalk

Il liquido decalcificante De’Longhi EcoDecalk è progettato per essere utilizzato con tutte le macchine da caffè, comprese le macchine per caffè espresso a pompa, in capsula e quelle per la bevanda in stile americano.

Essendo in forma liquida è veloce e facile da usare rispetto alle pastiglie o ai decalcificanti in polvere. EcoDecalk può sciogliere efficacemente i depositi di calcare e aiuta a ripristinare le condizioni di una macchina per caffè compressa dall’uso quotidiano. La confezione da 500ml permette 5 operazioni di decalcificazione, ma esiste anche la versione monouso da 100 ml.

Pastiglie decalcificanti WondoClean

Disponibile in confezioni contenenti dalle 12 alle 40 pastiglie, questo decalcificante per macchina da caffè aiuta a rimuovere il calcare e a mantenere la macchina da caffè funzionante.

Le pastiglie sono versatili e possono essere utilizzate con macchine da caffè manuali o automatiche. Inoltre il rapporto qualità/prezzo è eccellente, soprattutto se si acquista la confezione da 40 dosi.

Filtro per l’acqua BRITA AquaGusto 100

Il filtro per l’acqua Brita Aquagusto 100 è un’opzione efficace e facile da installare per migliorare la qualità dell’acqua e prevenire le incrostazioni di calcare nelle macchine da caffè.

Il filtro non richiede adattatori o una particolare conoscenza, perché va solo inserito nel serbatoio della macchina da caffè. Inoltre viene fornito con un indicatore che ti ricorda di sostituire il filtro quando necessario.

Questo filtro dura circa 6 mesi. Può essere utilizzato con macchine da caffè con serbatoi d’acqua dalla capacità massima di 3,5 litri, quindi in poche parole va bene per tutte quelle domestiche.

Guida alla scelta del decalcificante per macchine da caffè

La decalcificazione della macchina da caffè fa parte della manutenzione ordinaria che non va assolutamente evitata.

Può sembrare una seccatura, ma con una soluzione decalcificante di alta qualità è un compito facile e veloce che assicurerà che la macchina da caffè continui a produrre bevande dal gusto eccezionale per ancora molto tempo.

Insomma, dopo aver visto in un altro articolo come scegliere la macchina da caffè, nelle prossime righe vediamo come scegliere il decalcificante.

Ingredienti

Gli ingredienti del decalcificante sono importanti in quanto il detergente deve essere abbastanza forte da affrontare gli accumuli di minerali e le incrostazioni, nonché gli odori e le macchie.

Le soluzioni a base di acido citrico sono ottime per le incrostazioni causate dall’acqua dura, ma se utilizzi acqua dolce anche una soluzione anticalcare non acida andrà bene. In ogni caso, qualunque sia il tipo di acqua con cui hai a che fare è meglio evitare opzioni che includono sostanze chimiche aggressive come il fosforo.

Scegli prodotti appositamente per macchine da caffè

Tieni presente che alcuni agenti disincrostanti sono più efficaci di altri, però alcuni acidi possono essere corrosivi motivo per cui è importante scegliere un prodotto che sia stato realizzato appositamente per l’uso con le macchine da caffè.

È importante scegliere decalcificanti anticalcare che non danneggino o corrodano la macchina poiché il prodotto viene utilizzato per pulire le parti interne della macchina. Se queste aree si corrodono o si danneggiano, sarà difficile conoscere la reale entità del danno fino a quando non sarà troppo tardi e sarà ancora più difficile ripararle.

Una nota sull’aceto: sebbene l’aceto sia talvolta considerato un disincrostante fai-da-te economico, evitalo. Non è una buona idea usare l’aceto per decalcificare la tua macchina per caffè in quanto è molto aggressivo e può danneggiare le componenti interne.

Gusto

È meglio preferire un decalcificante a base di acido citrico poiché altre formule, come quelle a base di aceto, hanno un forte odore che può essere difficile da eliminare. Ciò avrà inevitabilmente un impatto sull’odore e sul gusto delle bevande.

Scegli prodotti inodore e, ciononostante, assicurati comunque di effettuare giri a vuoto dopo la decalcificazione.

Tipo di decalcificante

Il decalcificante è disponibile in molte forme tra cui polvere, compresse e liquido. Ognuno di loro va bene, ma l’opzione più semplice è quella liquida in quanto non deve essere sciolto in acqua prima dell’uso.

Questo lo rende più veloce e più facile da usare, ma assicurati di controllare le istruzioni poiché il decalcificante liquido a volte deve essere diluito in acqua prima dell’uso.

Sebbene i liquidi siano più comodi da usare, le pastiglie e i decalcificanti in polvere sono molto più facili da conservare poiché occupano meno spazio e spesso hanno una durata di conservazione più lunga.