Dove fare il ricevimento di nozze? Ecco i consigli

dove-fare-il-ricevimento-di-nozze

Scegliere dove festeggiare il matrimonio è uno degli impegni ai quali gli sposi sono chiamati. Impegni, sì, perché si tratta di una grandissima responsabilità: la scelta del luogo dove sposarsi infatti avrà un ruolo determinante nella riuscita delle nozze.
Per questo questa scelta va effettuata con un largo anticipo e soprattutto con obiettività, guardando sia alla comodità che al portafoglio che al cuore. Anche se una location vi sembra splendida, non fatevi subito travolgere dall’entusiasmo. Dovete valutare una serie di elementi che vi permetterà di fare una scelta ponderata e felice, e la cosa ci viene confermata anche dagli stessi addetti ai lavori, come ci spiegano i responsabili di Tenuta Carafa di Caserta, una delle più belle location per matrimoni di Caserta e provincia, che interpellati per l’occasione ci raccontano che la scelta del luogo dove festeggiare ha un impatto fondamentale su tutta la riuscita della cerimonia.

Nozze e ricevimento nello stesso posto: perché no?

Negli ultimi anni va diffondendosi una moda intelligente: quella di celebrare il matrimonio nello stesso luogo del ricevimento. Ovviamente non sempre è possibile, specie se si sceglie di sposarsi in chiesa, dato che non tutte le località hanno una chiesa consacrata. Se però vi si profila questa opportunità, pensateci: informatevi sul fatto se il matrimonio ha valore simbolico o civile, e pensate che in questo modo potrete risparmiare tempo e imprevisti, e non dovrete neppure far spostare gli ospiti.

Dove fare il ricevimento?

Qui sono i gusti a trovare la loro collocazione ideale (ed anche il budget). Certo, magari vorreste fare la cerimonia in un castello, ma è troppo costoso o troppo lontano ed inaccessibile. Si può sempre trovare un compromesso, che non sia mai troppo tale, dato che comunque questo giorno deve potervi restare nel cuore.
Tenete conto, nella scelta, dei gusti vostri e del partner, della lontananza dal luogo dove vi sposerete, nonché delle necessità degli invitati. Cercate di restare con i piedi per terra per non mettere in difficoltà tutti gli invitati.
La grandezza della struttura è un altro dato fondamentale. La scelta dipende dal numero degli invitati e dalle vostre esigenze. Se solamente il parco può contenere i 300 invitati che volete ospitare, allora forse è meglio cambiare location: infatti ricordate che è bene avere una scappatoia nell’ipotesi in cui il giorno delle nozze ci sia brutto tempo.
La presenza del giardino, di un parco, di fontane, piscine e terrazze è un plus perché permette di godere della tranquillità e della bellezza della natura (e potrete creare un perfetto book nuziale).

Tenere conto dei conti

Il gioco di parole si presta bene a sottolineare quanto sia importante il budget. E non solo il budget, ma anche la privacy. Tenendo conto che dovrete prenotare con almeno 10-12 mesi di anticipo per avere con certezza un posto, chiedete sempre se ci saranno altre cerimonie quel giorno. In questo modo potrete valutare se la vostra privacy sarà rispettata, se ci saranno delle limitazioni nella fruizione della struttura… spesso ci si dimentica che una location può ospitare anche più di una cerimonia, è sempre bene chiedere se ciò avverrà il giorno delle vostre nozze.
Chiedete fino a che ora potrete occupare la struttura, se ci sono restrizioni o regolamenti dei quali è bene sapere prima delle nozze, per evitare incomprensioni il giorno stesso.

Il menù

La scelta del menù è fondamentale, il cibo è anch’esso protagonista di questa giornata. Per cui cercate di valutare bene la scelta. Innanzitutto prima di prenotare effettuate la prova menù, sempre che la location abbia una cucina. Se non ce l’ha o se non siete soddisfatti, potete sempre chiedere se può avere accesso un catering, scelto da voi o da loro.
Non dimenticate di chiedere piatti speciali per ospiti con particolari esigenze, e domandate sempre se vino e bevande sono incluse o meno, così come i confetti e la torta di nozze.