L’importanza dei cuscinetti volventi nell’industria

L’introduzione cuscinetti volventi nella realizzazione di parti meccaniche in movimento ha condotto sin dai suoi esordi ad una ottimizzazione delle prestazioni e delle durate delle macchine. Infatti oltre a ridurre la possibilità di usura delle parti in contatto con prestazioni infinitamente più alte di qualsiasi grasso minerale, favoriscono una minore dispersione energetica.

Offrono anche un più basso momento torcente a carico di parti in rotazione, come alberi motore, trasmissioni o sistemi di rulli. Questo si traduce immediatamente nella possibilità di scalare verso il basso la potenza dei motori elettrici oppure a combustione interna impiegati per la movimentazione delle parti.

I cuscinetti volventi per l’industria

I cuscinetti volventi che ormai vengono realizzati in una vastissima gamma di tipologie, pensate ognuna per applicazioni sempre più specifiche. Sono un componente imprescindibile e da cui ogni ingegnere meccanico dipende e scegliere la tipologia più adatta consente riportare un livello superiore la progettazione di macchine e quindi la loro efficienza e la competitività. I cuscinetti volventi sono costituiti da due corone coassiali, dette anelli, separate da un’intercapedine all’interno della quale vengono alloggiati sfere, cilindri o tronco-coni realizzati in acciaio ad elevata rigidità.

In base all’impiego e all’applicazione, le parti mobili sono immerse in un lubrificante e si fanno carico della riduzione dell’attrito e della compensazione dell’inclinazione dell’albero a contatto con l’anello interno.

In base all’impiego questi ultimi due possono essere solidali e vincolati oppure liberi per applicazioni particolari, mentre solitamente l’anello esterno è solidale con supporto fisso e viene vincolato con viti di ritenuta oppure con un sistema di bloccaggio ad incastro, in modo tale da non abbandonare la sua sede in caso di stimoli eccessivi.

Perchè si montano i cuscinetti

L’applicazione dei cuscinetti volventi siano essi a sfere o a rulli (anche conici) è in tutti i sistemi di trasmissione meccanica, consentendo agli alberi di ruotare con un grado di libertà maggiore rispetto all’impiego del semplice lubrificante e permettendo la sostituzione del solo cuscinetto.

Questo permette un enorme risparmio, anche perché essendo più bassa l’azione del momento a carico dell’albero di trasmissione, il rischio di rottura e torsione dello stesso e il conseguente danneggiamento dei sistemi trasmittenti e riceventi della rotazione si riduce drasticamente.

I sistemi a cuscinetti volventi trovano impiego anche sistemi trasmissione passiva, come per esempio i rulli di scorrimento, che grazie all’elasticità dell’acciaio permettono una riduzione della trasmissione dello stress nella direzione radiale, un minore effetto frenante e l’impiego di cilindri con dimensioni ottimali, soprattutto in base alla loro inerzialità e alla velocità di frenata.

I cuscinetti di nuova concezione

I cuscinetti volventi trovano impiego nel settore automotive, in quello industriale (di cui abbiamo già trattato qui) e grazie all’introduzione degli elementi in movimento con profilo non sferico, permettono di sopportare carichi radiali molto elevati, con i modelli con cuscinetti orientabili a rulli cilindrici e conici.

Questo permette l’applicazione laddove l’albero di trasmissione presenti un angolo non fisso nel tempo, un’incidenza non strettamente parallela ovverosia un albero inclinato rispetto al piano di taglio del cuscinetto.

Inoltre gli acciai che vengono impiegati per le sfere hanno la capacità di sopportazione dello stress continuativo impulsivo elevata, permettendo una modulazione rapida del carico radiale con margini di lavoro ampi senza il rischio di blocco legato alla deformazione dei bordi di appoggio.

Scegli la tecnologia

Come abbiamo visto, senza i cuscinetti volventi gran parte dei movimenti rotatori degli organi di macchinari ed impianti produttivi non potrebbe avvenire. Per rispondere ad esigenze sempre più ampie, nel corso dei decenni si sono sviluppate decine di tipologie diverse di cuscinetti volventi, com’è possibile vedere dal sito www.dubbini.it nella sezione “Cuscinetti”.