Luminarie natalizie: istruzioni per l’uso

Luminarie natalizie istruzioni per l'uso_8

LE LUCI COME ESPRESSIONE DELL’ANIMA: LE LUMINARIE NATALIZIE

LA STORIA DELLE LUMINARIE

Durante il periodo natalizio le strade, i condomini e le case si riempiono di un bagliore indescrivibile; luci sgargianti colorano IL mondo di tutti i giorni e lo animano di un clima insolito, pacifico e armonioso.
Ma da dove arrivano queste piccole tradizioni? La prima testimonianza risale alla fine dell’ottocento, quando gli alberi di Natale venivano allestiti con delle piccole candele, le quali lo illuminavano di una luce fioca, fino a che nel 1895 nacque il primo albero illuminato elettricamente. Di lì a poco il fenomeno si è esteso a macchia d’olio. Di fatti oggi illuminiamo tutto ciò che ci capiti a tiro, simboleggiando la passione e la fratellanza di una festa così influente. Quali sono dunque le varie tipologie di luminarie natalizie reperibili in commercio?

LUCI A BATTERIA PER ESTERNO E INTERNO

Sono le classiche luci natalizie, quelle che ogni anno leghiamo al nostro albero di natale, costruite attorno ad un filo verde di circa 10 metri. Sono famose soprattutto per:

  • I giochi di luce (cambiano circa 5/6 tonalità);
  • La lunghezza che rende il prodotto comodo;
  • La comodità nel riporle.

Sono progettate per gli interni ma vengono utilizzate anche per decorare i giardini o delle piccole piante, merito della batteria da esterno presente.
Per quanto riguarda il prezzo delle luminarie natalizie, per questo modello si aggira tra i 10 e i 15 euro.

TENDA LUMINOSA E STALATTITI

Si tratta di due prodotti più rari da trovare lungo un quartiere, ma di sicuro molto gettonati negli ultimi tempi.
Immaginate dunque una tenda, ma piena zeppa di luminarie. È lunga fino a due metri e può essere alimentata sia a batteria che a luce solare.
La lunghezza fa sì che venga allestita soprattutto per esterni, in un giardino o su una grande terrazza per produrre un effetto cascata.
Anche l’effetto stalattite parte da un unico filo portante, ma è utilizzata perlopiù sui tetti o pensiline; con quelle luci volutamente poco uniformi rende l’effetto delle stalattiti regalando uno spettacolo unico. Per tutte e due le tipologie il prezzo delle luminarie natalizie va dai 30 ai 50 euro (dipende dalla misura)

FIGURE LUMINOSE

Le figure luminose non sono altro che piccole o grandi impalcature di ferro ricoperte da luci, bellissime da ammirare. Anch’esse sono da esterno ma potrebbero anche essere usate all’interno del vostro salotto.
Le figure natalizie più celebri prodotte con tale tecnica sono:

  • Babbo natale;
  • Piccoli elfi;
  • Le renne di Babbo Natale;
  • Un presepe.

A causa dei materiali di produzione il costo sale decisamente, ma è da considerare accessibile.

RETI LUMINOSE

C’è poco da dire su di esse, tranne che sono delle vere e proprie reti costituite da luci. Le vediamo soprattutto sui prati o superfici uniformi al di fuori di un’abitazione. Sono molto pratiche e producono un effetto visivo niente male.