Phonesex, le teleoperatrici del sesso telefonico si raccontano nel libro di Philip Toledano

phonesex

Il lavoro si basa su due persone che decidono di partecipare ad un’illusione insieme.”Come vergine che ero, mi era difficile parlare di sesso con gli uomini che erano vogliosi“. “Offro la mia compagnia a persone che non hanno ciò di cui  hanno bisogno nelle loro case.” “I miei clienti sono persone con un appetito sessuale diverso.

Queste sono solo alcune delle idee che il fotografo britannico Phillip Toledano ha ascoltato mentre intervistava un gruppo di teleoperatrici dedite ad offrire servizi di sesso virtuale al telefono per il suo libro Phonesex (Twin Palms Publishers). “C’è una sorta di accordo tra i teleoperatori di sesso telefonico e le persone che chiamano”, Toledano ha spiegato: “La persona che chiama fa finta che lui (o lei) sta parlando con un giovane uomo o una bella ragazza, e l’operatore telefonico svolge questo ruolo alla perfezione.”

Il libro fu pubblicato nel 2008, ma fa ancora parlare. Comprende le immagini di 26 donne e uomini che lavorano nelle così note come linee calde e spiegano nel dettaglio ciò che sentono e pensano della loro professione. “Non ho mai pensato che avrei lavorato nell’industria del sesso telefonico. Ho passato anni nel servizio clienti e diverse persone mi dicevano che avevo una voce sexy; questi commenti erano pesanti, io ero professionale e no sexy. Questo lavoro è simile al precedente. Fondamentalmente bisogna lasciare ai clienti con più di un sorriso“, dice una delle intervistate.

Toledano ha trovato la maggior parte dei partecipanti attraverso un annuncio sul portale di annunci Craigslist, attraverso il quale si è messo in contatto con quei lavoratori di sesso telefonico che erano disposti a farsi fotografare come parte del suo progetto.

Anche se molte persone trovano che questo sia un lavoro pericoloso, nel senso che possono essere attaccati verbalmente e anche minacciati, la verità è che la stragrande maggioranza dei partecipanti ha assicurato che queste posizioni lavorative fossero un modo per guadagnarsi da vivere senza paura e in modo sicuro. “E’ davvero un modo per fare soldi in un modo molto sicuro“, ha detto una delle teleoperatrici.