Quale carta di credito scegliere per viaggiare?

Viaggiare è una delle cose più belle al mondo, permette di scoprire nuove culture, visitare posti mai visti prima e fare esperienze uniche.

I viaggi però necessitano di un’attenta organizzazione, utile ed indispensabile affinché tutto vada nel migliore dei modi e non ci si ritrovi in situazioni impreviste.

Questo vale a maggior ragione se si è in procinto di affrontare un viaggio che ci tenga lontano dalla nostra casa molto a lungo o, nel caso in cui si abbiano in previsione più viaggi nel corso dell’anno.

In questi casi bisogna sapersi organizzare in modo tale da poter viaggiare il più agevolmente e comodamente possibile e, uno dei dilemmi che più affligge chi deve intraprendere un viaggio, lungo o corto che sia, è come fare per poter pagare e prelevare all’estero senza imbattersi in commissioni esorbitanti.

Infatti l’aspetto economico durante un viaggio è il più importante in assoluto, e sappiamo molto bene quanto le commissioni di prelievo o pagamento in un altro paese possano essere addirittura superiori alla spesa effettuata.

Proprio per questo motivo di seguito andremo a vedere quelle che sono le tre migliori carte di credito pensate proprio per i viaggiatori, in grado di eliminare le commissioni in ogni paese del mondo e, nel caso di valuta estera, garantirci il miglior cambio, così da evitarci spiacevoli sorprese una volta tornati a casa e consultato l’ultimo estratto conto.

Carte di credito per viaggiatori, le caratteristiche che devono avere

Prima di elencare quelle che sono le migliori carte di credito per viaggiare, è importante fare una piccola premessa, valutando con attenzione alcuni piccoli ma importanti fattori che una buona carta dovrebbe possedere.

La prima cosa da tenere in considerazione, che va oltre le mere caratteristiche della carta, sono le nostre esigenze personali. Infatti prima di decidere per quale carta optare è bene valutare se ci servirà una carta prevalentemente adibita per i prelievi in contanti sui bancomat, piuttosto che per il pagamento diretto di alcune spese.

Oltre a questo bisogna tenere conto anche se con quella determinata carta dovremo effettuare altri tipi di operazioni, come ad esempio bonifici, accredito di stipendio e via dicendo.

Oltre alle esigenze personali però sono tre le caratteristiche principali da valutare nella scelta di una carta di credito:

Costi di gestione del conto

Prima cosa a cui prestare molta attenzione sono sicuramente i costi di gestione del conto corrente, ovvero il canone mensile o annuo, costi di apertura e chiusura e tutti i costi relativi ai bonifici e alle ricariche.

Prelievi e cambio valuta: le commissioni

Questo è forse il tassello più importante per coloro che necessitano di una carta per viaggiare, in quanto stabilisce quanto effettivamente andremo a pagare per ogni operazione, prelievo o cambio valuta nei paesi esteri.

Queste sono le voci che solitamente influiscono maggiormente sulle spese durante i viaggi, e che sono in grado di fare un’importante differenza.

Gestione della carta

Terzo punto, spesso sottovalutato è quello della gestione della carta e di tutte le operazioni che andremo a fare. In questo caso l’abbinamento della carta con un app dedicata potrebbe facilitarci enormemente ogni singola operazione, oltre che a darci la possibilità di controllare in maniera immediata ogni singolo movimento sul nostro conto.

Ora andiamo a vedere quelle che sono le 2 migliori carte di credito per viaggiare, scoprendone pregi e difetti.

N26

È stata una delle prime smart bank ad emergere, di origine tedesca e si tratta di una banca che è sempre a portata di mano, appunto smart.

Si apre in pochi e semplici passi, scaricando l’applicazione seguendo i vari step al termine dei quali si farà una breve videochiamata di identificazione ed il gioco è fatto.

L’apertura del conto è completamente gratuita per il piano standard, mentre a pagamento per il conto N26 YOU e N26 Metal. Oltre alla carta contactless del circuito Mastercard viene anche fornito un IBAN collegato.

È tutto gestibile comodamente tramite l’app, molto bene ottimizzata ed intuitiva.

Venendo ai costi invece abbiamo:

  • Pagamenti con carta in Italia e all’estero: gratis
  • Prelievi in Italia ed Europa: gratis
  • Prelievi extra UE e Italia: 1,7% sul cambio valuta con il conto N26 standard, mentre è gratuito con i conto N26 YOU e N26 Metal.

American Express

Una delle carte più famose ed iconiche al mondo, ideata per gli uomini d’affari che sono sempre in viaggio, infatti con American Express viaggi gratis, o quasi.

È una carta molto diversa dalla precedente, in quanto permette di accumulare punti e trasformarli in viaggi, oltre che ad includere l’assicurazione per qualsiasi inconveniente durante i nostri viaggi.

L’American Express richiede dei requisiti bene precisi a tutti coloro che vogliono aprire un conto con loro, oltre che a necessitare di un reddito minimo per poterla attivare, direttamente sul sito della banca.

La gestione generale del conto è molto agevolata dall’app dedicata, oltre dal plus di beneficiare di un’assistenza clienti h24 7 giorni su 7.

Passando invece ai costi troviamo:

  •  Apertura conto: gratis
  • Costi di gestione: 6,50 euro al mese per la carta VERDE o 14 euro al mese per quella ORO
  • Prelievi Italia ed Europa: commissione del 3,9% sull’importo prelevato
  •  Prelievi internazionali extra UE: commissione del 2,5% sull’importo prelevato