Smagliature sui glutei: come eliminarle

smagliature glutei_575x600

Le smagliature sono un inestetismo che colpisce uomini e donne indistintamente e a qualsiasi età. Considerarle solo un fastidio però è sbagliato, in quanto sono una vera e propria patologia della pelle.

Le fibre elastiche si rompono nel momento in cui la pelle subisce un trauma: uno sforzo eccessivo della stessa – come un tiraggio ed un inaspettato rilassamento – crea la cicatrice di colore rosso chiamata smagliatura che si andrà successivamente a trasformare in colore bianco, quando sarà in fase di cicatrizzazione.

In questo approfondimento sulle smagliature sui glutei, è spiegato che le cause della loro formazione sono molteplici, tra cui il rallentamento nello sviluppo della proteina naturale collagene, indispensabile per rendere la pelle giovane ed elastica. Le smagliature compaiono in diverse zone del corpo e quelle sui glutei sono le più temute e difficili da trattare.

Che cosa sono e come eliminarle?

Le smagliature che si formano sui glutei sono sempre portate da una rottura delle fibre elastiche della pelle e possono comparire per svariate cause, che variano da soggetto a soggetto. Nella maggior parte dei casi si tratta di :

  • dieta ferrea che porta ad un dimagrimento veloce e al successivo rilassamento dei tessuti con un trauma delle fibre elastiche, che porta alla loro rottura
  • squilibrio ormonale ereditario, oppure causato da gravidanza o – ancora – dall’assunzione di medicinali come pillola anticoncezionale
  • stile di vita non corretto, con sedentarietà e poca cura della propria forma fisica, con conseguente mancanza nell’ossigenazione dei tessuti

La parte relativa ai glutei è molto importante, in quanto sconfiggerle non è così facile come sembra. I rimedi sono molteplici ma sarebbe necessario avvalersi di questi semplici consigli:

  1. Sport e movimento: considerare lo sport come l’alleato numero uno delle smagliature sui glutei sarebbe un ottima soluzione. Non si parla solo di movimenti aerobici, pilates e corsa ma anche di squat. Lo squat è molto faticoso ma altrettanto efficace per la zona gluteo, in quanto l’esercizio si concentra maggiormente sul fondoschiena e sulle cosce. Avvalersi sempre di un professionista del settore, al fine di effettuare i movimenti in maniera corretta ed efficace. Il metodo fai da te potrebbe comportare una serie di posizioni non corrette ed inefficaci, inoltre comprometterebbe la buona riuscita dell’esercizio e risultato finale
  2. Trattamenti chirurgici: nel caso in cui ci si ritrovasse davanti ad una situazione ingestibile, farsi consigliare direttamente dal proprio medico di fiducia una soluzione legata al Laser. Un intervento chirurgico non invasivo, che elimina la prima parte di pelle, rigenerando le cellule e mantenendo i tessuti elastici e sani.