Zona living: come aumentare il comfort

L’arredamento dei tempi odierni si è indirizzata verso un’evoluzione dall’alto accento estetico e funzionale in perfetta sintonia con la necessità di comfort.

Se dapprima l’arredo aveva una valenza più funzionale pensata e realizzata al fine di soddisfare a senso unico la necessità di ordine ora ha assunto un aspetto sfaccettato e tridimensionale. Infatti ogni singolo componente è capace di soddisfare sia la necessaria funzionalità che l’esigenza estetica e innovativa.


Il living e come renderlo più confortevole

Senza ombra di dubbio, il living è la zona della casa che racchiude in se la funzionalità ed esigenza intera della casa. Nonché aspetto stesso della personalità di chi la vive e la abita.
In esso confluiscono aspettative ed esigenze molto intime senza contare che, più delle altre, ha la particolarità di profonda personalizzazione.

Nel living è facile mettere assieme l’enfasi sensibile delle tendenze attuali di arredamento con la voglia di comfort affine ai propri gusti. Le proposte di stile sono sempre varie e mutano talmente velocemente che capita che qualche dettaglio sfugge.

Ma una cosa resta invariabile: Elemento cardine di questo ventennio è la soluzione di comodità che si avviluppa attraverso mobili dalle linee che possono essere squadrate e rigide oppure morbide. Professionalità che si integra perfettamente alla creatività e studio perfezionato di funzione.

Idee nuove che danno soluzione alla voglia di un elemento sbarazzino come può essere un pouf dalle tonalità e tessili d’impatto nonché le sedute stesse che si sviluppano in linee dinamiche con tessuti che trasmettono carattere e forza alla stanza intera. Fanno la loro comparsa panche che regalano leggerezza e comodità assieme, non solo per il design ma anche per il comfort.

Altre sì, le soluzioni e proposte per i mobili da parete componibili sono sempre all’avanguardia con nuove composizioni che si integrano perfettamente all’ambiente complessivo, creando un impatto dinamico. Le linee classiche hanno subìto loro stesse un rinnovamento di stile aggiornandosi nella trama dei materiali e colori. Intramontabile le madie che resta elemento essenziale eleganti, imponenti ma con un tocco tradizionale che ricorda i tempi passati.

Fanno l’ingresso colori delicati che richiamano la natura attraverso le varie sfumature del marrone ma che si affiancano a nuance decise come il rosso e il nero.

Dunque il living assume contorni di comfort attraverso un divano che avvolge e accoglie, complementi di mobilio che non danno fastidio alla vista ma perfettamente integrati con arredi che offrono un tocco estero, nonché tradizionale allo stesso tempo. Anche l’illuminazione si trasforma presentandosi in un design innovativo con toni accattivanti e leggerezza assieme.

Tutto dettato da un tono elegante e sofisticato.

La giusta scelta del Re del living: il Divano

Il divano è il Re indiscusso del soggiorno. La sua scelta spesse volte richiede attenzione e lunga ricerca. Le regole da seguire sono la necessità di comodità, bellezza e funzionalità. In lui confluiscono esigenze di serate in compagnia e possibilità di un posto letto aggiuntivo, se necessario.

Ecco allora che nella progettazione la seduta si sviluppa in maggiore profondità, oppure mantenendo la stessa di misura tradizionale prende forma l’isola laterale. Spesse volte è staccabile dalla seduta principale per poterla posizionare nel modo più congeniale. I cuscini sono ergonomici e comodi. Nonché la trasformazione facile in un comodo divano letto.
Se invece si desidera un divano meno ingombrante è possibile scegliere un modello classico ma innovato nelle linee esterne.

Minimal, metropolitano o classico è essenziale che si integri perfettamente all’ambiente complessivo. Il colore suggerito è il color cammello, il grigio chiaro ma anche l’ocra e l’avorio sono tonalità spesse volte usate assieme all’intramontabile bianco e il suo opposto, il nero.

Dunque un divano che si assorba perfettamente a tutta la stanza donando equilibrio di illuminazione in perfetta sintonia con la diffusione della luce naturale.

Idee di arredo del living

Partendo dal divano, che può essere disposto attaccato alla parete con affianco un tavolino. Oppure al centro con una consolle sistemato dietro dove arredare con cornici o piante per rinfrescare l’ambiente. Ma non solo un tavolino laterale, dove magari posizionare una lampada dal corpo in legno. Si può posizionare anche un tavolino a tre elementi conferendo enfasi dinamica e sbarazzina senza tralasciare l’eleganza.

Ottimale sarebbe soluzionare la scelta in trasparenze come la superficie in vetro ma con modello inferiore non statico. Valorizzando i materiali di costruzione. Spostarsi ai muri scegliendo un angolo lettura oppure scegliere di conservare i propri dischi preferiti. Magari scegliendo una poltrona dedicata a questo momento di relax. Altre sì la parete principale può ospitare una parete soggiorno modulata in soluzione di composizione non statica ma con tocco creativo attraverso moduli quadrati o lineari.


Conclusioni finali

La zona living è il cuore della casa. Richiede attenzione e scelta accurata. Rivolgersi a professionisti del settore che comprendono le nostre esigenze e gusti è praticamente essenziale. La zona living è la prima stanza che ci accoglie al nostro rientro, è la prima stanza che vediamo. E’ colei che ci da il benvenuto. Dunque scegliere tonalità che coccolano, linee che non stancano con una perfetta sintonia di creatività, eleganza e innovazione.